Caprarica di Lecce

Le fontane di Caprarica

Che siate nati in questo secolo o meno, è quasi impossibile che non abbiate mai provato l’ebrezza di rinfrescarvi con la piacevole acqua di una fontana.
Potreste considerarle anche un dono sceso dal cielo, ma la verità è che questi dispositivi architettonici sono stati installati grazie alla benevolenza di singoli individui e quelle di Caprarica ne sono un esempio.
 
L’allora conosciuto Don Ciccio Greco fece piazzare tre fontane, rispettivamente una in Via Martano, una in Piazza Garibaldi e l’ultima in Via Lecce.
 
Purtroppo non mancarono le lamentele: i bambini che tornavano dalle partite di pallone si fermavano a bere, gli uomini con le loro taniche sostavano in fila per ore, i passanti riposavano accanto agli abbeveratoi colloquiando con gli altri cittadini.
Tutto ciò sollevò ben presto un numero non indifferente di polemiche, poiché si iniziarono a formare sporcizia e confusione nei pressi delle fontane, cose non molto belle per le persone che vivevano nelle vicinanze.
 
Infine citiamo anche il Maresciallo Greco, detto Maresciallo Taranta, grazie al quale vennero installate le fontane in Via Calimera, in Via Parroci Verri e presso il monumento dei caduti.
 
Ricordiamo in particolare quest’ultima fontana, poiché l’acqua che ne sgorgava era ritenuta una delle più buone e potabili in circolazione, arrivando addirittura sino alla costa di San Foca.
 
Elenco fontane di acqua potabile a Caprarica:

  • Monumento dei caduti;
  • Via Martano;
  • Via parroci Verri;
  • Via Calimera;
  • Piazza Garibaldi (Lu criscere).


Condividi con i tuoi amici!


   
   


Vedi anche...

Nessuna sottopagina da mostrare

@ grafica di Ivan Sammartino - IWStudio